L’obsolescenza programmata dei prodotti tecnologici

Ho potuto “toccare con mano” l’ Obsolescenza Programmata (ovvero quella in cui un prodotto subisce un guasto a lui fatale predestinato dalla casa produttrice dopo un periodo di tempo) testando ben 5 schede madri del periodo 2004-2005 dove è avvenuto sempre lo stesso identico guasto: hanno funzionato benissimo per tutto questo tempo ed improvvisamente all’ultima accensione lo schermo rimaneva nero e la scheda non rispondeva a nessuno “stimolo”, come rimuovere la memoria RAM (la rimozione dovrebbe causare l’emissione di BEEP sonori) e oramai erano da gettare. Ma questo problema l’ho avuto con una grandissima delusione, il “RetroPC” dedicato per il settore retrocomputing ha avuto lo stesso identico problema delle 5 schede madri del periodo 2004-2005, però questa qui aveva qualche anno di più, era datata Novembre 1998. Ovviamente non l’ho gettata, ma conservata nella sua teca. Ora vi scrivo da un sostituto, un Pentium III dell’anno successivo, anche se so che presto mi abbandonerà. Ma questa obsolescenza programmata, secondo me, la subiamo tutti i giorni: il ferro da stiro che puntualmente dopo 2-3 anni si guasta, la lavatrice che dopo una diecina di anni oramai ci abbandona in maniera inevitabile e categorica, il frigorifero al quale si guasta e vi dicono “tanto vale comprarlo nuovo”, etc.

Se i prodotti fossero indistruttibili e durassero molto di più, come guadagnerebbero le case produttrici? Oramai non si vuole più aggiustare a causa del fatidico ragionamento del “tanto vale comprarlo nuovo”. Questa regola vale, soprattutto, per gli smartphone dove se non siamo noi per gusto a cambiarlo, sarà lui a farsi sostituire da uno più nuovo…basti pensare ai miei due Samsung S3 ed S4, entrambi guasti e guarda caso quest’ultimo ha la scheda logica (l’equivalente, possiamo dire, della scheda madre) oramai andata!
Sembra che non possiamo farci nulla, soltanto rimanere delusi ed amareggiati, specie se questo addio ci viene dato nei momenti di massimo bisogno.
Tastiera

Francesco Grecucci

Mmh…c’è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all’ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un’altra storia…

Francesco Grecucci

Francesco Grecucci

Mmh...c'è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all'ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un'altra storia...

Leave a Reply