Il puntatore del mouse va a scatti, cosa significa?

Può capitare che il puntatore del mouse vada a scatti, ma spesso non è un problema al mouse o della semplice sporcizia accumulatasi: potrebbe essere anche una CPU troppo impegnata o con qualche problema di temperatura. Ecco alcune soluzioni.

Una CPU sotto sforzo

  1. Le percentuali di utilizzo della CPU le puoi rilevare mediante il Task Manager.
    Premi la combinazione di tasti CTRL + ALT + CANC e seleziona l’ultima voce disponibile e cioè Gestione Attività oppure fai click destro sulla barra delle applicazioni e scegli dal menu a tendina la voce Gestione Attività;
  2. Monitora la sezione della CPU. Se l’utilizzo è spesso al 100%, allora hai qualche applicazione aperta che ti dà del filo da torcere, oppure hai un computer così poco potente da non farcela per nulla! Potrebbe essere anche una versione di Windows non supportata dal tuo PC;
  3. Fai click sul riquadro della percentuale per ordinare la lista mostrando in alto i processi che occupano più risorse. Se è un processo che conosci (ad esempio Chrome) chiudilo e verifica se il puntatore del mouse scorre più fluidamente.TaskMan

Una CPU troppo calda

  1. Scarica SpeedFan Qui ed installalo.
  2. Avvialo, aspetta che finisca di caricare e verifica la temperatura della CPU durante l’utilizzo del PC. Se l’icona inizia a raffigurare un fuocherello e appare un valore sopra i 70°C, la causa dei problemi con il mouse è il surriscaldamento della CPU.mainwindow

Impostazioni errate del Mouse

  1. Nel minore dei casi potrebbero essere proprio delle impostazioni errate nel puntatore mouse. Recati nel pannello di controllo e fai click sulla voce Mouse;
  2. Recati in Opzioni Puntatore;
  3. Setta le impostazioni seguendo lo Screenshot qui in basso.
    Mouse

Un Mouse malfunzionante

  1. Se hai un mouse USB, prova a cambiare la porta al quale è collegato.
    Se, invece, hai un mouse PS/2 (connettore verde), spegni il computer e verifica che i piccoli dentini all’interno del connettore siano tutti integri e nella giusta posizione;

    Ecco come appare un connettore PS/2 in buono stato
  2. Se il mouse presenta una rotellina nella parte inferiore (vivi ancora nel 1998?!?!?):
    1. puliscila rimuovendo il disco che circonda la rotellina in basso e rimuovi la pallina. Lava quest’ultima, con del sapone delicato, sciacquala e, infine, asciugala correttamente;
    2. prima di ricollocarla, pulisci delicatamente con un tampone di cotone l’interno del mouse, rimuovendo ogni traccia di sporco dai cuscinetti;
    3. rimonta disco e pallina e prova il mouse.
  3. Se, invece, possiedi un mouse laser cerca di pulire la parte inferiore con un panno;
  4. Se nulla di queste prove ha avuto esito positivo, fatti prestare un mouse USB o valutane l’acquisto di uno nuovo.

Come avrai potuto notare nei primi due punti di questo post, la causa di un cursore che non riesce a scorrere fluidamente, non è necessariamente legata al mouse. Anzi, sono proprio quelle le cause nel quale è più probabile imbattersi.

Quale tra le soluzioni proposte  ti ha aiutato?
Puoi rispondere nel box dei commenti qui sotto.

WOW, INCREDIBILE!

Sembra che questo sia il post più visitato tra i circa 700 che ci sono nel mio blog. Grazie a tutti i visitatori che giungono in questa e in tutte le altre pagine!

 

Francesco Grecucci

Mmh…c’è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all’ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un’altra storia…

Francesco Grecucci

Francesco Grecucci

Mmh...c'è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all'ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un'altra storia...