Come creare app Android con App Inventor

Non è richiesta una particolare conoscenza della programmazione e le app create possono essere direttamente testate sul nostro smartphone…ecco App Inventor.

Inventato da Google, è ora di proprietà del Massachusetts Institute of Technology. Nonostante questo, si accede comunque col proprio account Gmail. Ovviamente, non aspettatevi app di alto livello, la personalizzazione è davvero minima. E’ la soluzione più efficace, però, per muoversi nel mondo dello sviluppo delle app. La programmazione c’è comunque, ma è a blocchi. In poche parole, è un’ambiente come Scratch che realizza comunissime applicazioni per smartphone e tablet Android.

Questo tipo di ambiente ha i suoi pregi e i suoi difetti. I pregi sono la facilità di programmazione, l’ampio spazio alla creatività vista la minore concentrazione sul codice. Altro punto a favore è la possibilità di creare e compilare app in tempo reale sul nostro smartphone per provarle immediatamente ed apportare i cambiamenti dovuti. I difetti sono la mancanza di un’interfaccia grafica di buona qualità, poca personalizzazione ma soprattutto poca professionalità. Se abbiamo intenzione di vendere quest’app e di farla bene, non di certo possiamo affidarci ad App Inventor. Se però abbiamo bisogno di una soluzione semplice e siamo principianti, oppure vogliamo solamente un’app o un piccolo gioco senza nulla di particolare sarà più che adatta.

La programmazione a blocchi è sempre e comunque un buon punto di partenza per chi vuole diventare programmatore.

http://ai2.appinventor.mit.edu

Francesco Grecucci

Mmh…c’è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all’ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un’altra storia…

Francesco Grecucci

Francesco Grecucci

Mmh...c'è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all'ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un'altra storia...