Cosa è la Truffa alla Nigeriana e come raggirarla

Una delle truffe più diffuse e temute sul web. Ecco tutti i suoi segreti e come evitarla.

La truffa alla nigeriana è una delle frodi più diffuse e più antiche nella storia dell’informatica. Fu inventata per la prima volta nel 1992 via posta tradizionale e nel 1994 via posta elettronica. L’imbroglio, di base, avviene in questa maniera: uno sconosciuto tenta di sbloccare un conto in banca contenente milioni di dollari. In genere è una persona di una certa importanza, in genere un presidente di una nazione africana o di una grande azienda. Questo personaggio illustre è alla ricerca di un prestanome su cui fidarsi che compia l’operazione al suo posto, in cambio di una parte del denaro contenuto nel conto in banca.

Perché si considera una truffa

La 419 scam (nome alternativo della frode che trae spunto dall’articolo 419 del codice penale nigeriano), è chiaramente una truffa. Perché? Beh semplicemente perché nessun personaggio di un certo livello chiederebbe ad uno sconosciuto a caso per e-mail di aiutarlo a sbloccare un conto di un certo valore. Non credo che un presidente di una nazione abbia proprio bisogno di te, visto un governo ed una nazione intera che possono supportarlo… E poi, questo genere di operazioni non di certo si svolgerebbe via semplice posta elettronica.

Come scovarla

Già la richiesta che viene fatta è assurda e puoi facilmente intuire che si tratta di una frode. Tuttavia, ci sono anche altri campanelli d’allarme:

  • L’invito viene inviato a più persone: tantissime, in maniera casuale;
  • Il testo del messaggio è scritto in maniera pessima: ricco di errori e in un linguaggio poco preciso. L’evoluzione delle tecnologie di traduzione, però, ha ridotto questa possibilità;

I danni

Essendo una truffa è chiaro che porta a dei danni abbastanza seri. Una volta accettato l’accordo con il malintenzionato, ci saranno ingenti richieste di denaro: la parcella del notaio, quella dell’avvocato, etc. dei quali viene promesso il rimborso a fine operazione. Infine, si viene invitati ad un incontro personale nella loro nazione, in genere la Nigeria (ecco il perché del nome della truffa) oppure in Italia stessa. Nel luogo dell’appuntamento si può essere accolti in maniera gentile ed ingannevole oppure, se le prospettive di guadagno per i criminali non sono buone, si viene direttamente derubati. L’esito può essere anche fatale: nel 2002 un’inchiesta giornalistica stimò almeno 15 omicidi relativi a questo genere di frode.

Alcuni Esempi

Mariam Abacha

Alcuni campioni di E-mail sono ritrovabili su Wikipedia, come quella di Mariam Abacha. Vedova del defunto generale della Nigeria Sani Abacha, vuole trasferire 80 milioni di dollari fuori dal paese.

Caro Signore,

Buona giornata e complimenti. L’arrivo di questa lettera ti susciterà un gran stupore, ma ti imploro di prestare molta attenzione e dedicare un po’ del tuo tempo alla lettura perché ne va del futuro dell’intera mia famiglia. Permettimi di presentarmi. Il mio nome è Dott.ssa Mariam Abacha, la moglie del defunto generale di stato e comandante delle forze armate federali della repubblica della Nigeria morto l’8 giugno 1998. La mia disavventura inizia immediatamente dopo la morte di mio marito la mattina dell’8 giugno 1998 con l’arrivo della nuova amministrazione governativa. L’odierno governo democratico è determinato a mettere sotto cattiva luce tutto l’operato di mio marito ed è, che io sappia, intenzionato a confiscare tutte le sue proprietà congelando i nostri conti correnti sia fuori che dentro la Nigeria. Mentre ti sto scrivendo mio figlio Mohammed Abacha è sotto l’interrogatorio del governo. Tutte queste misure prese dal governo serviranno ad ottenere un riconoscimento da parte delle altre forze internazionali. Io e tutti i membri della mia famiglia siamo stati trattenuti subito dopo la morte di mio marito, perciò ti chiedo l’indulgenza di assisterci tenendo con te al sicuro i nostri fondi. Questa discussione deve restare fra noi due altrimenti tutti gli sforzi saranno vani. Per l’occasione ho incaricato il Dott. Galadima Hassan, amico di fiducia, come rappresentante legale a nome mio e di tutta la mia famiglia per l’esecuzione dell’intera transazione. Il mio defunto marito ha nascosto nella cassaforte 80 milioni di dollari dei quali ormai solo io conosco l’esistenza. È riposto in un luogo inaccessibile per chiunque abbia intenzione di accedervi. Questa somma deve essere trasferita fuori la Nigeria prima che il governo riesca a trovarla e confiscarla come hanno fatto con tutti gli altri beni. Ti imploro di prendere seriamente in considerazione ciò che ti ho detto ed aiutare una vedova nel bisogno.

N/B: Per piacere contatta Dott. Galadima Hassan al seguente indirizzo e-mail per migliori informazioni in merito all’operazione.

Cordiali Saluti,

Datt.ssa Mariam Abacha

Kareem Salami

Un ufficiale del governo federale vuole spostare 31 milioni di dollari presenti nella banca centrale nigeriana sul conto corrente della vittima, in cambio del 20% della somma.

Prima di tutto ti prego di mantenere riservata questa conversazione. Noi rappresentiamo il top management del governo delle finanze della Nigeria (Federal Government Contract Review Panel) e abbiamo intenzione di salvaguardare alcuni fondi che sono stati intrappolati qui in Nigeria. Al fine di assisterci nella trattativa commerciale permettici di ricevere questi fondi dall’estero in quanto altrimenti verrebbero congelati. I motivi sull’esistenza di questi fondi sono riportati di seguito: Durante il regime del nostro ultimo capo di stato il generale Sani Abacha gli ufficiali di governo hanno gestito compagnie e si sono conferiti privilegi contrattuali largamente sovrastimati in vari ministeri. Il nuovo governo ci ha incaricati di indagare sul tesoretto e e abbiamo individuato questo surplus di fondi all’interno della banca centrale della Nigeria (C.B.N). Purtroppo la nostra posizione di membri del consiglio dell’interno non ci permette di acquisire questi soldi con i nostri nomi. Perciò sono stato delegato dai miei colleghi affinché potessi trovare un partner disposto a caricare sul proprio conto corrente 31 milioni di dollari su cui bisognerà pagare una tassa di transizione.

Ci siamo messi d’accordo di condividere la somma nel seguente modo: 70% per noi (gli ufficiali) 20% per il partner esterno (tu) 10% verrà usato per il pagamento delle tasse di transizione

Ti prego ti notare che questa operazione è al 100% sicura e ci auguriamo che i fondi possano arrivare sul tuo account in meno di 10 giorni lavorativi dall’arrivo di questo messaggio.

234-********:ti prego di rispondere tramite questo numero di telefono o fax. Non vediamo l’ora di fare affari con te e sollecitare la tua confidenzialità nella transazione. Ti prego di rispondere per presa visione di questa lettera utilizzando il numero di telefono/fax di sopra. Ti daremo tutti i dettagli dell’operazione quando avrò ricevuto la tua telefanata.

Sinceramente il tuo,

Dott. Kareem Salami.

 

Ricorda sempre: i soldi facili che arrivano magicamente per e-mail o per posta o da qualsiasi parte, non sono mai un buon segno. Meglio guadagnare un giorno in ufficio e cestinare qualsiasi messaggio allettante che finire in cattive mani…

Francesco Grecucci

Mmh…c’è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all’ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un’altra storia…

Francesco Grecucci

Francesco Grecucci

Mmh...c'è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all'ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un'altra storia...