Come attivare i temi su Windows Server 2008 R2

Windows Server 2008 R2 non attiva automaticamente i temi, perché si dà per scontato che nei server l’aspetto non conta. Ma se il computer ce lo permette e vogliamo l’interfaccia di Windows 7, perché non farlo? 

  1. Innanzitutto, andiamo su Server Manager, recandoci nella voce Funzionalità sulla sinistra, successivamente facciamo click su Aggiungi FunzionalitàFunzionalità
  2. Nel Wizard, selezioniamo la funzionalità Esperienze Desktop e confermiamo le richieste successive
  3. Facciamo fare tutti i riavvii necessari al sistema operativo
  4. Negli Strumenti di Amministrazione apriamo Servizi e cerchiamo il servizio Temi. Selezioniamo come Tipo di Avvio “Automatico” e facciamo click su Avvia.ServizioTemi
  5. Poi nel Pannello di Controllo andiamo sulla voce Sistema. Facciamo click su Impostazioni Avanzate sulla sinistra. Facciamo click nella cornice in cui vi è scritto Prestazioni il bottone Impostazioni…
  6. Selezioniamo la voce Utilizza stili di visualizzazione per finestre e pulsanti e facciamo click su Applica. (Nel caso in cui fosse già selezioniata, deselezioniamola facciamo click su Applica e poi riselezioniamola facendo di nuovo click su Applica.)
  7. Se vogliamo tutti gli effetti visivi facciamo poi direttamente click su Regola in modo da ottenere l’aspetto migliore.Prestazioni
  8. Andiamo sul desktop e facendo click con il tasto destro dovrebbe uscire ora Personalizza. Apriamolo ed attiviamo il tema Windows 7.
Francesco Grecucci

Mmh…c’è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all’ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un’altra storia…

Francesco Grecucci

Francesco Grecucci

Mmh...c'è tanto da dire, ma non ti annoierò! Ho questo blog dal 2016 e studio all'ultimo anno di Informatica alle superiori a Taranto, in Puglia. Mi piacciono molto i vecchi computer, la fotografia e la musica. Ho anche scritto un libro, ma quella è un'altra storia...